Concerto meditazione ‘In memoriam’

Due fortuite concordanze interessano nei prossimi giorni 8 e 9 gennaio la vita cittadina di Belluno: l’arrivo nella chiesa di San Pietro della venerata statua della Madonna di Batnaya (Iraq – Piana di Ninive), sfregiata dai terroristi dell’ISIS, e il “compleanno” di don Giovanni Unterberger a nemmeno un anno dalla sua morte.

Per iniziativa della Fondazione Pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre (ACS), e con la collaborazione di alcune associazioni locali la statua della Madonna di Batnaya sarà esposta dalla mattina di sabato 8 gennaio alla sera di domenica 9 gennaio presso la chiesa di San Pietro a Belluno, a pochi passi dalla Cattedrale.

Si tratta di una piccola statua della Beata Vergine Maria proveniente dalla cittadina di Batnaya (Mosul, Iraq) che porta in sé i segni dell’odio religioso e della devastazione operata dall’Isis nel periodo 2014 – 2016. Con il volto sfigurato e una mano spezzata, è stata miracolosamente recuperata da un parroco di Batnaya e restaurata da ACS.

Dal giugno di quest’anno la statua sta compiendo un pellegrinaggio devozionale che ha già visto 25 tappe in altrettanti Santuari e Parrocchie di 14 diverse Diocesi del Nord e Centro Italia. Un vero fiume di grazia, creatività e devozione che ha portato le parrocchie ad organizzare veglie di preghiera, rosari, Sante Messe, adorazioni eucaristiche, concerti, mostre fotografiche e momenti di testimonianza pubblica, con preghiere e raccolte di fondi a sostegno dei cristiani perseguitati in Iraq. Quei cristiani che oggi, grazie ad ACS, stanno rientrando nelle loro case dopo due anni di violenta persecuzione e di esilio forzato in patria.

Secondo un censimento del Niniveh Reconstruction Committee e ACS, negli anni 2014-2016 sono stati gravemente danneggiati o interamente distrutti per mano dei terroristi dell’Isis oltre 360 tra chiese, scuole, ospedali e altri edifici religiosi cristiani. Circa 120.000 sono i cristiani delle cittadine intorno a Mosul, l’antica Ninive, che hanno dovuto lasciare le loro case nell’estate del 2014 sotto minaccia di morte.

Il passaggio della statua a Belluno verrà sottolineato con un concerto in memoria di don Giovanni Unterberger, da sempre sostenitore di ACS, con raccolta fondi a favore di seminaristi dei paesi asiatici dove i cristiani sono maggiormente perseguitati, mentre l’itinere della statua proseguirà con successive tappe a Lentiai (dal 10 Gennaio), Bressanone (21 Gennaio), Cornuda (1 Febbraio) e Ponte Crepaldo (17 Febbraio).

ACS opera dal 1947 a sostegno delle comunità cristiane perseguitate in tutto il mondo finanziando ogni anno migliaia di progetti di carità in centinaia di Paesi del mondo (www.acs-italia.org). Per le comunità cristiane in Iraq, negli ultimi due anni, ACS ha erogato aiuti per oltre 7.3 milioni di Euro.

Il programma generale della due giorni è nella locandina ad inizio pagina.

Pubblicato in News, Uncategorized | Lascia un commento

Buon Avvento con il nuovo Quaderno: Attesa!

…e resto in attesa.
(Sal 5, 4)

Clicca QUI per leggere o scaricare il Quaderno di Dmmamah N° 59
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

E’ uscito Alter, Quaderno N° 58

Una scuola d’amore per gli altri,
per l’Altro.

(Camilla da Vico)

Clicca QUI per leggere o scaricare il Quaderno Alter
Pubblicato in I Quaderni di Demamah, Uncategorized | Lascia un commento

Venerdì 11 Giugno: visita a Tai di Cadore

Venerdì 11 giugno 2021 – terzo mese dal dies natalis di don Giovanni e Festa del Sacro Cuore di Gesù – Santa Messa in suffragio a Tai di Cadore, celebrata nella chiesa parrocchiale da S. E. Mons. Giuseppe Andrich alle ore 16.30.

A seguire, si salirà al cimitero e si concluderà cantando le Litanie al Sacro Cuore di Gesù e pregando davanti alla tomba di don Giovanni.

Essendo i posti in chiesa limitati e volendo organizzare il viaggio da Belluno con il minor numero di auto possibile (max tre persone per auto, se non conviventi), chi fosse interessato a partecipare comunichi a info@demamah.it la propria adesione entro martedì 8 giugno.

Tai di Cadore
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Cambio link di accesso su Zoom

Da giovedì 20 Maggio cambia il link d’accesso per gli appuntamenti su Zoom con Demamah. Il link per entrambi gli appuntamenti sarà il seguente:

https://zoom.us/j/99852235468

  • Giovedì sera ore 20.30 con il Santo Rosario.
  • Domenica sera ore 20.30 appuntamento settimanale online con l’enciclica Spe salvi Nella speranza siamo stati salvati, letta e commentata da S. E. Mons Giuseppe Andrich.
Pubblicato in Pedagogia spirituale, Uncategorized | Lascia un commento

Il Quaderno interamente dedicato a don Giovanni: Pater

Clicca QUI per leggere o scaricare Pater
  • Il Quaderno Pater può essere trovato, a offerta libera, presso i seguenti luoghi:

o   Santuario dei Ss. Vittore e Corona – Anzù di Feltre (chiedere a don Sergio, il rettore)

o   Duomo di Belluno (chiedere al sacrestano)

o   Parrocchia di Calalzo di Cadore (chiedere a don Simone, il parroco)

o   Parrocchia di Pieve di Cadore (chiedere a don Diego, il parroco)

o   Negozio De Biasi Intimo – Piazzale della lana 7 – Feltre (chiedere signora Carla)

o   Gioielleria G. PIAZ – Via Loreto 4 – Belluno (chiedere signora Roberta)

Chi volesse supportarne le spese di stampa può fare una donazione all’IBANIT 32 O030 6961 2771 0000 0002 370 intestato a Demamah,- Banca Intesa San Paolo – Agenzia di Santa Giustina (BL). Ringraziamo di cuore chi ha già provveduto!

Pubblicato in I Quaderni di Demamah, Uncategorized | Lascia un commento

In uscita Pater, in memoria di don Giovanni Unterberger

Informiamo che è in uscita ai primi di maggio un numero speciale della rivista bimestrale “Quaderni di Demamah”, dal titolo Pater, interamente dedicato alla memoria di don Giovanni Unterberger.

Il volume, di 210 pagine, interamente a colori e arricchito da molte foto, conterrà le testimonianze di tante persone che ne tracciano il ricordo e la paternità spirituale lungo l’arco della vita sacerdotale, oltre ad alcuni suoi testi significativi.

Un volume prezioso, redatto grazie alla collaborazione di decine di figli e figlie spirituali, nel solo arco di un mese dalla salita al Cielo, avvenuta lo scorso 11 marzo 2021 in seguito a contagio da Covid.

Un volume che continua a irradiare la luce e il tanto bene che don Giovanni ha seminato ben oltre la Diocesi di Belluno-Feltre, donando pace, serenità, fede e speranza a chi lo leggerà.

Per riceverlo al proprio domicilio è possibile richiederlo inviando una mail entro fine aprile 2021 a info@demamah.it.

Pubblicato in I Quaderni di Demamah, News | Lascia un commento

Buona Santa Pasqua!

Con il nuovo Quaderno Sobrietà, auguriamo a tutti di vivere questi giorni santi con il cuore sempre rivolto alla luce della Resurrezione. Buona Santa Pasqua!

Non dormiamo dunque come gli altri,
ma restiamo svegli e siamo sobri.
(1 Tessalonicesi 5, 6)
Pubblicato in I Quaderni di Demamah | Lascia un commento

Le esequie di don Giovanni

Per chi non avesse avuto modo di essere presente, ecco il link al video delle esequie di don Giovanni
Pubblicato in News, Uncategorized | Lascia un commento

Il trono di Dio

Oggi, nelle esequie, diamo l’ultimo saluto a mons. Giovanni Unterberger: lo consegniamo al trono di Dio che egli descrisse così: 

“Dove pensi che sia, o uomo, il tuo Dio? Su di un altissimo trono, o in terra in ginocchio davanti a te, prostrato ai tuoi piedi? Sì, il Signore non può essere altro che su di un altissimo trono! Chi Infatti è degno di sedere in trono se non lui, il Signore? Ma dimmi, o uomo, come è fatto questo trono?  sai, non è fatto come i troni dei re di quaggiù, non è d’oro o di argento, e neanche di avorio. Non ha bracciali per starci più comodi, o cuscini soffici e molli, non è più su di noi, è senza gradini. Tu, o Gesù, ci mostri il trono di Dio.

“La sera dell’ultima cena egli prese un asciugatoio, se lo cinse attorno alla vita, versò dell’acqua in un catino e cominciò a lavare i piedi ai suoi discepoli (Giovanni 15  45). Il trono di Dio è giù nella polvere, ai piedi dell’uomo. Cristo, Dio, è un Dio in ginocchio, davanti al trono che ha fatto. “Cristo infatti è l’immagine visibile del Dio invisibile” (Col 115) è il Dio per noi.

Oh, la sorpresa alla fine della vita, quando, in cielo, nel momento dell’incontro  supremo, noi vorremmo gettarci ai piedi di Dio e adorarlo, e troveremo lui già inginocchiato davanti a noi, e prima di noi ad aspettarci! Prevenuti in ginocchio da lui! “In verità vi dico, in quel giorno egli si cingerà le vesti, vi farà, sedere a tavola, e passerà a servirvi” (Luca 12, 37). Come Gesù nell’ultima cena. Ma già fin da ora in questa vita egli ci sta in ginocchio davanti. A noi il capirlo. A noi il lasciarci amare. A noi L’amarlo”.

Don Giovanni Unterberger

Pubblicato in News, Uncategorized | Lascia un commento